martedì 29 gennaio 2008

Invito da parte del Padre Guardiano e i frati

Carissimo fratello e carissima sorella

Il prossimo 6 febbraio inizierà la Quaresima, segno sacramentale della nostra conversione come ci invita a pregare la Chiesa. Consapevoli che la fraternità nasce dalla Eucaristia, credo sia bello ritrovarci insieme a condividere la Parola e il Pane di Vita all’inizio di questo cammino di Conversione. Per questo ti invito a partecipare insieme a noi frati alla celebrazione di inizio della Quaresima e insieme con noi ricevere le ceneri.
L’Eucarestia si celebrerà nella Chiesa del convento Mercoledì 6 Febbraio alle ore 18.30.

Un fraterno abbraccio


Fra Roberto e i frati di San Nazzaro

Proposta per la Quaresima

Comunicazione della commissione liturgia:

Pace e bene a tutti!
Durante questa quaresima vorremmo proporre alla fraternità una modalità di preghiera semplice e antica che possa aiutarci a vivere in spirito di comunione il grande mistero pasquale.

Vi consegneremo un foglietto in cui troverete per ogni giorno di quaresima una frase tratta dal salmo responsoriale della messa di ogni giorno. L’invito è di poterla recitare nella mente più volte durante la giornata perché possa “scendere nel cuore” secondo lo stile della preghiera del cuore consigliata dai Padri della Chiesa, e allo stesso tempo "salire al Padre" come respiro della notra fraternità unita nella preghiera...

Speriamo di riuscire, prima delle Ceneri, a consegnarvi personalmente il foglietto magari direttamente a casa…

Buon cammino di quaresima a tutti!!!

domenica 13 gennaio 2008

Promemoria

Comunicazione della commissione liturgia a tutti i fratelli e le sorelle della fraternità :

- per la preghiera delle lodi e dell’ora media (inserita nell’adorazione eucaristica del pomeriggio) vi invitiamo a portare il vostro salterio personale


- per facilitare ulteriormente il raccoglimento e la preghiera, un ulteriore novità di quest’anno è il luogo: infatti per la celebrazione delle lodi (ore 9.30)ci troveremo in cappellina.

Cogliamo l’occasione per ricordare l’appuntamento del 17 gennaio, giovedì sera, ore 21.00 in Convento: preghiera ecumenica.
Fra l’altro, ricordiamo che giovedì 17 è il Giornata Nazionale per l’approfondimento e lo sviluppo del dialogo religioso tra cattolici ed ebrei: ci uniamo alla preghiera di tutta la Chiesa!
Mentre domenica 20 gennaio la Chiesa celebra la Giornata mondiale di preghiera per l’unità dei cristiani.

“Quali portatori di pace e memori che essa va costruita continuamente,
ricerchino le vie dell’unità e delle fraterne intese, attraverso il dialogo,
fiduciosi nella presenza del germe divino che è nell’uomo
e nella potenza trasformatrice dell’amore e del perdono”
(art. 19 Forma di vita O.F.S.)
Pace e bene!

giovedì 10 gennaio 2008

Gennaio - appuntamenti

Carissimi,
pensavate che mi fossi addormentato, eh?
E invece no. Eccomi di nuovo a ricordare i prossimi appuntamenti di fraternità.

In primis, il Battesimo di Elisabetta, Domenica 13: come zii abbiamo il dovere morale di essere presenti.

In secondo luogo vi ricordo che Giovedì 17 alle ore 21.00 a San Nazzaro si terrà l'incontro di preghiera in occasione della Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani, organizzato dal Segretariato per le attività ecumeniche di Novara con i fratelli delle altre confessioni. Seguirà un momento di fraternità ecumenica (i panettoni sono più buoni)
Mi permetto di ricordarVi l'importanza di questo momento di Chiesa e fratellanza universale, momento che va a sostituire la nostra messa mensile di fraternità-

Infine Vi ricordo la giornata di formazione di Domenica 20, che dovrebbe avere grosso modo il seguente svolgimento (qualche dettaglio è ancora da definire):
9.15 Accoglienza
9.30 (TASSATIVAMENTE) Celebrazione delle Lodi in cappellina
10.00 Comunicazioni e interventi formativi. Tema (dal nazionale): Chi siamo? (segue dettaglio)
11.00 (dopo pausa caffé) Gruppi di confronto e condivisione
12.30 pranzo con i frati
14.30 Momento di adorazione eucaristica
15.00 / 16.15 Condivisione
16.30 SS. Messa comunitaria

A proposito della giornata di condivisione, mi sia consentito ricordare che essa è il fulcro della vita della nostra fraternità, quindi tutti (a cominciare dal Ministro) dobbiamo fare ogni sforzo per cercare di viverla nella sua intierezza (dall'inizio alla fine, con la messa comunitaria), anche se capisco che per qualcuno può essere difficile: è comunque importante la buona volontà.
E' chiaro che ad ognuno piacerebbe forse una strutturazione diversa, ma al momento ci è parso opportuno confermare la struttura già consolidata, con le due importanti novità delle lodi in cappellina e dell'adorazione pomeridiana
A presto, dunque.

Massimo